www.tprf.org: La tua arma segreta (words by Prem Rawat)

Programma di Educazione alla Pace - TPRF



Discorso di Prem Rawat alla Settimana della Pace e della Solidarietà di Mazara del Vallo - 27 maggio 2011 - Video


"Determination, understanding and clarity have to be the fundamental foundations on which peace will be built."


"Not exclusion, but inclusion."


"The day our measurements are based on our similarities and not our differences is the day we will begin to lay the foundation for peace in this world."
Prem Rawat
Watch A message of Peace by Prem Rawat

Il Peace Education Program (PEP) ha lo scopo di aiutare i partecipanti a scoprire le risorse interiori che sono loro proprie, strumenti innati per vivere, come la forza interiore, la capacità di scelta e la speranza, esplorando anche la possibilità della pace personale.
Si tratta di un programma educativo nuovo, con un piano di studi che consiste in 10 video, ciascuno incentrato su un argomento specifico, presentato e facilitato da volontari. Questi seminari, adattabili e interattivi, sono non religiosi e non settari. Il contenuto di ciascun argomento si basa su brani tratti da discorsi pronunciati da Prem Rawat in tutto il mondo.
Presentazione del PEP (in italiano)

"Uno degli aspetti meravigliosi del ridere, della felicità, della gioia e della pace, è che sono cose contagiose. Diffondete questo sentimento contagioso di pace, il bisogno di pace, in questo mondo. È di questo che abbiamo bisogno nella nostra vita. La pace è una necessità, non è un lusso." Prem Rawat


venerdì 27 aprile 2007

La pace, un messaggio senza confini

Prem Rawat parla al Senato Italiano

Prem Rawat ha parlato a Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani, sede del Senato italiano. Roma, 27 aprile, 2007 - Prem Rawat è stato l'ospite d’onore e relatore dell'incontro dal titolo "La pace, un messaggio senza confini", che si è tenuto nella sala Zuccari di Palazzo Giustiniani (una delle sedi del Senato Italiano) a Roma il 26 aprile. La manifestazione ha ricevuto l'Alto Patrocinio della Presidenza della Repubblica, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, di 3 Ministeri, 11 Regioni Italiane e del Comune di Roma. Tra il pubblico, esponenti politici, diplomatici e del mondo della cultura.
Il messaggio di auguri gentilmente inviato dal Presidente del Senato Italiano Franco Marini diceva che: "La pace è un messaggio in grado di giungere e di essere compreso da tutti gli uomini senza distinzione etniche, religiose o politiche: di questo carattere universale ben si è fatto interprete Prem Rawat, che porterà la sua visione alla conferenza odierna in senato. Invio agli organizzatori dell’evento, all’oratore e a tutti i partecipanti i miei calorosi saluti e i più vividi auguri per il successo di questa iniziativa" Nel corso della manifestazione sono stati letti i messaggi di augurio del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano e del Sindaco di Roma.
Dopo la lettura degli auguri, alcuni interventi molto toccanti, dell'Assessore di Roma alle politiche giovanili e alle Università e di due ospiti provenienti dal Libano e da Israele.Entrambi hanno parlato di come fosse stato possibile per loro sentirsi “agenti di pace” anche nel momento del conflitto che travagliava i rispettivi paesi. Prem Rawat è stato presentato dal Senatore a vita Emilio Colombo.Nel suo discorso, Maharaji ha sottolineato che: "Tutti parliamo di pace, ma ci sono moltissime interpretazioni sulla parola pace.La sete di pace è in noi, e sta a noi avere rispetto e comprensione di cosa significhi ogni momento in cui siamo vivi. Abbiamo svenduto la pace in nome del benessere, ma la formula giusta è sempre stata: ‘prima la pace e poi il benessere’. Tu rappresenti il primo passo: la pace inizia da te; il processo di pace inizia da te. Sono molte le cose che attraggono la nostra attenzione, ma ce n’è una dalla quale non dovremmo mai distrarci, la pace”.
Maharaji ha ricevuto ben 3 riconoscimenti dati dal Presidente della Regione Basilicata, dal Presidente del Consiglio regionale della Regione Friuli Venezia Giulia e dall'Assessore alla Pace del Friuli-Venezia-Giulia.È stata una cerimonia di grande prestigio alla quale hanno partecipato diversi rappresentanti di istituzioni nazionali e internazionali, che hanno dimostrato di apprezzare moltissimo l'iniziativa e il discorso di Prem Rawat.
Tre giorni prima di questo evento, Prem Rawat ha portato a termine una serie di conferenze in Nepal e in India, dove più di un milione di persone lo hanno ascoltato nelle sei settimane della sua visita.Prem Rawat ha creato la Fondazione Prem Rawat, le cui iniziative umanitarie hanno portato sostegno e aiuti alimentari in molti paesi in condizioni di necessità quali Argentina, brasile, Ghana, Guatemala, India, Indonesia, Israele, Libano, Mozambico, Nigeria, pakistan, Filippine e Stati Uniti.

Per sapere di più su Prem Rawat, il suo messaggio di pace e le iniziative umanitarie clicca qui
Fonte:
http://it.tprf.org/home.html